15/11/12

Come far sopravvivere i giacinti

Non mi piacciono i fiori che si comprano, si tengono per un poco, e poi si buttano. Accade così con le primule a primavera, i ciclamini in autunno ed i giacinti in inverno. Per non parlare delle stelle di natale! A me le piantine piace conservarle, cercare di farle durare più di qualche mese... Così ora sui balconi di casa invece di ciclamini già splendidamente in fiore ho delle piantine un poco stentate, che fanno fatica a buttare foglie e fiori. Tuttavia sono le stesse piantine dell'anno scorso, quelle che ho conservato con cura nell'angolo più ombroso ed umido del giardino, e che ora sono pronte a risplendere di nuovo.

Anche i giacinti dell'anno scorso sono ancora con me. Dopo una fioritura splendida avevo tenuto le patate nel loro vaso, sistemandole in un luogo ombreggiato e ben ventilato. Non ho dato loro una sola goccia d'acqua in tutta l'estate, per evitare che marcissero. Ho comunque perso un bulbo, che già l'anno scorso era messo male, ma tre sono ancora con me.


Li ho controllati qualche giorno fa, ed ho notato che stanno spuntando le nuove piantine. Le foto che vedete qui sono appunto dei miei giacinti, acquistati con il mio compagno l'anno scorso. Vedete quel puntino verde al centro? E' il segno di una nuova piantina pronta a crescere. Ora li ho riportati sui balconi di casa, vicino ai ciclamini di cui vi parlavo. Gli regalo un po' di acqua di tanto in tanto, quel che basta perchè la terra non sia del tutto secca, e so che mi sorprenderanno anche quest'anno con uno splendido fiore.

Riassumendo, dunque, se avete dei giacinti in casa comportatevi così:

- metteteli in un luogo ben soleggiato, per fare un bel fiore hanno infatti bisogno di molta luce. Cercate tuttavia di evitare, soprattutto quando il fiore sta per sbocciare, il sole diretto.
- cercate di non esporlo a temperature troppo basse. Se lo tenete in uno di quei vasi piccolissimi con pochissima terra, meglio non andare sotto i 15°C
- andateci piano con l'acqua. Il terreno non deve mai essere secco, tuttavia se è troppo umido il bulbo marcirà
- concimate con parsimonia, per avere una fioritura consistente e profumata

Per farli durare da un'anno all'altro, invece:

- smettete di bagnare le foglie ingialliscono
- posizionate il bulbo, ancora interrato nel vaso, in un luogo secco, ventilato e riparato dal sole. Non fate bagnare la terra
- controllate i vostri bulbi di tanto in tanto, nei mesi di ottobre - novembre, per vedere quando riprende la fase vegetativa


2 commenti:

  1. Questa è una cosa che non so proprio fare. Farò tesoro del tuo post. Grazie, ciao.

    RispondiElimina
  2. anch'io cerco di conservare le piantine il più a lungo possibile; sto 'coccolando' una gerbera acquistata dall'ufficio in primavera, e che adesso tutti definiscono pianta di insalata'! chissà, magari il prox aprile... sorpresa!

    RispondiElimina

Lasciatemi una traccia del vostro passaggio sotto la ricetta!
Spam, truffe o insulti saranno eliminati, per la tranquillità di tutti. Grazie.

Condividi su:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...