19/05/13

Maionese fatta in casa

Finalmente sono riuscita a trovare al supermercato i tuorli d'uovo pastorizzati, per preparare assieme al mio compagno la maionese. Perchè non ho usato le uova fresche? Perchè il 3% delle uova in commercio è affetto da salmonella, e se la maionese viene fatta con queste uova ci sono altissimi rischi di contagio. E siccome io non ho nessuna intenzione di prendermi la salmonella, non uso MAI uova crude. I tuori pastorizzati però risolvono bene il problema, pur essendo liquidi infatti sono perfettamente sicuri da questo punto di vista... l'unico problema è che non è così semplice trovarli!

Ma torniamo alla maionese. Quella che vi propongo non è la ricetta standard, e men che meno quella della maionese industriale, ma piuttosto la mia idea di maionese. Anzi ad essere sincera l'idea di maionese del mio compagno, dato che la ricetta è sua. Come vedrete prepararla è molto facile, ed il valore aggiunto è infinito!


Ingredienti:

- 100 gr di tuorli d'uovo pastorizzati (circa 5 tuorli freschi)
- il succo di 1 limone e mezzo
- sale e pepe


Procedimento:

Versate i tuorli in una capiente ciotola. Azionate il frullatore a potenza medio/bassa, e tenetelo fermo in un punto della ciotola. Vicino alle fruste del frullatore fate scendere un filo d'olio continuo, aggiungendolo quindi molto lentamente.

Muovete le fruste del frullatore solo di tanto in tanto, quando non state versando l'olio. Il procedimento non è difficile, ma comunque richiede un minimo di creanza.

Terminato con l'olio aumentate la potenza del frullatore e fate omogeneizzare bene la maionese.

Aggiungete ora, sempre a filo e sempre con il frullatore al minimo, il succo filtrato del limone. Incorporate anche abbondante sale e del pepe.

Una volta pronta, lasciate la maionese a riposare in frigorifero per 10 minuti prima di servire. Questo passaggio fondamentale la renderà più densa e piacevole.

La maionese così fatta si conserva in frigorifero per pochi giorni. 



Consigli:

Qui ho davvero molti consigli da darvi. Prima di tutto potete fare la maionese anche senza il frullatore. Se avete buon polso, una frusta piccolina vi sarà sufficiente. Evitate però di farla con il robot da cucina, perchè riuscite a controllare meno l'avanzamento della maionese ed è più semplice che questa impazzisca.

Se vi trovate con della maionese impazzita, tenetela da parte e ricominciate. Incorporate solo poi, molto lentamente, la maionese impazzita in quella ben riuscita.

Molti nella maionese mettono l'aceto, o un misto di aceto bianco e limone. Francamente, qui abbiamo preferito mettere il limone, ma se volete provare aggiungete 2 cucchiai di aceto per ogni mezzo limone che togliete.

Il pepe. Noi abbiamo usato quello nero, anche perchè ci piace vedere la puntinatura sulla salsa. Trovo che le dia un effetto "fatto in casa" impareggiabile, ed anche il gusto è migliore. Tuttavia, il pepe bianco è un valido sostituto, che resta tra l'altro invisibile.

Il sale. Quanto usarne, mi domanderete. Andate a gusto, assaggiate la maionese mentre la fate, e di volta in volta ritoccate. E' un poco come per fare la pasta fatta in casa: le quantità che vi do potreste trovarvi a variarle in base a molti fattori (per esempio i tuorli usati, il tipo d'olio, i gusti personali). Non solo per il sale quindi, ma anche per il resto, cercate di assaggiare man mano per rendere la maionese più vicina ai vostri gusti.

L'olio. Io ho voluto usare quello di mais, ed è ottimo. Posso consigliarvi anche quello di vinacciolo, e quello di semi misti. Evitate come la peste quello di arachidi e di soia, ed in generale tutti quelli di bassa qualità. Qui serve un olio importante, buono, ed io ho fatto la scelta giusta fidandomi di Dante. Per i cultori dell'olio d'oliva, invece, devo dirvi che la maionese fatta solo con l'olio d'oliva è immangiabile. Tuttavia, se volete, potete utilizzare un cucchiaio d'olio d'oliva per rendere più corposo il gusto della salsa. Metterete quindi, chiaramente, un poco meno dei 250 gr che vi ho consigliato d'olio di semi.

Infine gli aromi. Se volete rendere ancora più speciale la vostra maionese, potetere unirvi delle erbe aromatiche finemente tritate. Sono ottimi il timo e l'origano, ma anche spezie come la paprika dolce. Abbinate il tutto ai piatti che pensate di servire!

Ecco, spero di avervi detto tutto quello che vi serve e di essere stata chiara.. se avete altre domande commentate questo post e vi risponderò come sempre volentieri!

8 commenti:

  1. la mayo fatta in casa non ha nulla a che vedere con quella comperata , mi hai fatto tornare alla mente quando provai la prima volta a farla ... non so neanche quanto olio e uova sprecai ... :-)

    RispondiElimina
  2. ciao!!! Mi piace tanto la maionese :) Proverò sicuramente! Buona serata!!!

    RispondiElimina
  3. la mia si smonta spesso... una tragedia quando devo fre l'insalata russa.... sai che mi hanno consigliato di aggiungere un pezzo di patata lessa per rendere la mayo piu soda!?

    RispondiElimina
  4. Mai sentita la storia della patata.. ma questa ti dirò è soda abbastanza dopo il passaggio in frigo.. per il fatto che impazzisca, metti l'olio troppo di fretta! :)

    RispondiElimina
  5. sinceramente la faccio sempre da anni con il minipimmer e mettendo tutti gli ingredienti nel bicchiere insieme a patto che le uova siano fredde e fresche io uso quelle delle mie galline e nn mi impazzisce

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai provato a farla così, credo ci possano essere vari modi per non farla impazzire (magari metti meno olio di me, o altro), se mi dai le tue dosi provo anche il tuo metodo...

      Elimina
  6. Ma c'è un modo per pastorizzare le uova a casa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, c'è. Puoi guardare questo link: http://it.wikihow.com/Pastorizzare-le-Uova

      Elimina

Lasciatemi una traccia del vostro passaggio sotto la ricetta!
Spam, truffe o insulti saranno eliminati, per la tranquillità di tutti. Grazie.

Condividi su:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...