18/01/15

Lasagne al radicchio tardivo

Il radicchio tardivo è uno dei prodotti tipici che più adoro del mio Veneto. Ottenere un buon radicchio richiede molto lavoro, e ciò nonostante è possibile trovarlo a prezzi davvero convenienti dai tanti produttori locali (come sapete, preferisco comprare a km0 e direttamente da chi "crea" la materia prima).

Uno dei piatti che più esaltano il radicchio tardivo sono senza dubbio le lasagne: con la giusta ricetta si crea un piatto saporito, gustoso, colorato e profumato. Come vedete dalle foto le mie lasagne al radicchio tardivo sono perfettamente dorate in superficie, mentre all'interno si mantengono tutto i sapori degli ingredienti. L'aggiunta della soppressa, altro ingrediente immancabile in Veneto, esalta ancora di più il radicchio e smorza il gusto troppo dolce della ricotta. Insomma, l'equilibrio perfetto!

Ingredienti per 4 persone

- 5 cespi di radicchio tardivo
- 8 lasagne
- 150 gr di ricotta
- besciamella
- 50 gr di soppressa
- 2 spicchi d'aglio
- 2 cucchiai di latte
- sale e olio q.b.


Procedimento

Tagliate il radicchio tardivo a tocchettini regolari, lasciando intera solo qualche foglia per la decorazione finale delle lasagne.

Saltate il radicchio tardivo in una padella con poco olio e con gli spicchi d'aglio interi. Appena avrà iniziato ad appassire aggiungete anche la soppressa, a cubetti o straccetti sottili. 

Dopo un paio di minuti spegnete il fuoco, togliete l'aglio, e mescolate al radicchio tardivo la ricotta fino ad ottenere una morbida crema . Aggiungete i due cucchiai di latte se, come me, avrete usato una ricotta particolarmente asciutta.

Non cuocete troppo il ripieno delle lasagne al radicchio tardivo, o questo perderà il suo colore e buona parte del suo sapore.

Sbollentate per qualche minuto le lasagne in abbondante acqua salata, quindi scolatele con delicatezza e fatele asciugare su di una vecchia tovaglia. Dovete rimuovere tutta l'acqua in eccesso, o rovinerà il piatto.

Preparate la besciamella, cliccando qui per la ricetta tradizionale, oppure cliccate qui per quella più leggera senza burro e latte.

A questo punto non resta che comporre gli strati delle lasagne al radicchio tardivo. In una teglia adagiate prima qualche cucchiaio di besciamella, quindi coprire il tutto con un paio di lasagne. A seguire uno strato di radicchio tardivo, uno di besciamella, un'altra di radicchio ed a finire ancora besciamella, sempre con le lasagne a dividere ogni strato. Lasciate "a vista" l'ultimo strato di besciamella

Decorate con le foglie di radicchio tenute da parte e cuocete a 190 gradi per 35-45 minuti. Lasciate riposare un paio di minuti prima di servire.

Insalatiera M di Gio' Style, distribuita da Fradepo

Consigli

I piani di lasagne sono 4, ed io ho usato due lasagne alla volta. Voi regolatevi con le dimensioni delle vostre teglie, di conseguenza.

30 commenti:

  1. Ma che bontà questa lasagna..io faccio sempre la solita a parte quella con il pesto e al formaggio.. devo provare anche la tua. Magnifica!
    grazie di essere passata.
    Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oltre a questa, sbircia tra le mie ricette e troverai quella vegetariana, altra delizia infinita!

      Elimina
  2. Quanto mi piace il radicchio, ma no l'ho mai mangiato nelle lasagne.... da provare!!!!!
    Keep smiling!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    My Facebook

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lascia un retrogusto amarognolo che è fenomenale, perfetto dopo un antipastino a base magari di pasta sfoglia!

      Elimina
  3. Ma che bella la tua lasagna!
    Dalle mie parti non penso proprio di trovare il radicchio tardivo(sono di Salerno),ma sono convinta che ha un ottimo sapore.Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, mi sa che da Salerno hai qualche vago problema a trovarlo! Vedi però se tra le varietà che ci sono da te hai qualcosa di non troppo amarognolo e prova con quello!

      Elimina
  4. Mio marito piace molto il radicchio tardivo! Devo assolutamente preparare questo piatto! Buona giornata Monica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah mi fa piacere, attendo fiduciosa i commenti del marito allora! Ma brava come sei tu, non ho dubbi che ti riesca bene!

      Elimina
  5. Adoro il radicchio ma non tanto la pasta, marito invece adora entrambi per cui farò il piatto. Buon a giornata.
    PS. Scusami se non ero presente ma mi è sparito l'aggiornamento al tuo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, non temere, sono stata ferma da poco prima di Natale con il blog per la mia solita "pausa di riflessione" invernale (oltre a quella che faccio ad agosto).

      Elimina
  6. Sì, amo il radicchio e queste lasagne sono incredibilmente gustose, annots, thanks :-)
    Lorenzo D.

    RispondiElimina
  7. ma che buone queste lasagne al radicchio,un idea diversa dal solito,le proverò sicuramente,un bacione cara Monica ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si sono piuttosto particolari, il gusto è molto lontano da quello delle classiche lasagne! Bacioni!

      Elimina
  8. Cara monica...trovo irresistibile la presentazione di queste lasagne, belle da vedere come poche altre e chissà che sapone genuino e gustoso!!! Io solitamente la domenica mi concedo un bel pezzo di lasagna e mia madre ha preso nota di questa alternativa a quella che fa solitamente in bianco con funghi e salsiccia!!!
    IMPOSSIBILE FERMARE I BATTITI //PAGINA FB

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh ma grazie! Devo dire che sono anche piuttosto leggere, soprattutto se si usa la besciamella in versione "light" che ho indicato in ricetta...

      Elimina
  9. Grazie per la ricetta, voglio provarla perchè mi piace il radicchio rosso impiegato in ricette diverse dal solito.
    buona giornata
    sabrina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai che non te ne pentirai! Il radicchio si presta tantissimo a preparazioni di ogni genere...

      Elimina
  10. Che meraviglia, mai fatte le lasagne al radicchio, grazie per averle postate, da provare! Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere che ne pensi, se le rifai! Vedrai comunque che non deluderanno...anzi...

      Elimina
  11. Assolutamente da provare. .deve essere buonissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti qui già richiedono il bis :)

      Elimina
  12. Sempre al top!

    Alice Cerea,
    BABYWHATSUP.COM
    Ti invito al mio nuovo GIVEAWAY .

    RispondiElimina
  13. Mai mangiate le lasagne al radicchio, devono essere ottime!
    Ti aspetto da me con dei gustosi biscotti di noci e uvetta :)
    My Tester Mania

    RispondiElimina
  14. Che combinazione il radicchio e le lasagne, ma sembra molto deliziosa!

    RispondiElimina
  15. Ah sì mi sembra di averle viste all'ortofrutticolo.....devono essere buone queste lasagne....segno la ricetta.Grazie cara.

    RispondiElimina
  16. Ciao! Anche a me piace tantissimo il pasticcio con il radicchio di Treviso! Lo prepariamo con un po' di sopressa. Hai mai provato? Se vuoi trovi sul nostro blog la ricetta! Se ti va facci sapere cosa ne pensi! Un caro saluto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuti! Come vedi la sopressa la uso anche io per insaporire ancora di più il radicchio, ma molto poca per evitare di sovrastare il gusto di questa splendida verdura!

      Elimina
  17. Ciao Monica! Grazie della risposta! Si in effetti troppa sopressa stona! Complimenti anche per come hai decorato la teglia!! Grazie ancora e alla prossima!

    RispondiElimina

Lasciatemi una traccia del vostro passaggio sotto la ricetta!
Spam, truffe o insulti saranno eliminati, per la tranquillità di tutti. Grazie.

Condividi su:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...