15/03/15

Spiedini di papaline o saraghine

La papalina è un pesciolino piuttosto piccolo, visivamente simile ad una sardina ma più "panciuta" e chiamata anche saraghina. Rientra nel gruppo del pesce azzurro, ed è molto comune nell'alto Adriatico. Rispetto alla sardina, la papalina è meno "di moda" e quindi la si trova spesso venduta a prezzi notevolmente più bassi.
Se mi seguite da un poco sapete che a me non piace la tendenza che molti hanno di mangiare solo un numero ristretto di alimenti: i soliti due tagli di manzo (come se il resto dell'animale fosse da buttare), la solita varietà di insalata, i tre o quattro pesci più conosciuti e così via. Questi pesciolini erano ad un prezzo davvero conveniente, al solito mercato del pesce di Mestre dove vado regolarmente, ed il mio compagno ne ha preso circa un kg: sono tutte nelle foto che vedete qui. Siccome erano particolarmente piccole abbiamo optato per degli spiedini... ci si mette pochissimo ad infilzare i pesci, e poi è molto più facile gestirli nella griglia!


Ingredienti:

- 1 kg di papaline o saraghine
- un limone
- due cucchiai di origano liofilizzato Cannamela
- due spicchi d'aglio
- due foglie di alloro
- mezzo bicchiere di olio d'oliva


Procedimento:

Le teste è meglio toglierle. Per farlo basta ruotarle tirando con fermezza, e porterete via anche le interiora. Vi basterà poi un leggerissimo getto d'acqua ed è fatta: semplice e veloce.

Mettete i pesci così puliti a marinare con il succo di un limone, due spicchi d'aglio tagliati a metà, due foglie di alloro spezzettate e due abbondanti cucchiai di oricano liofilizzato (o secco, o fresco, in base a quello che avete), senza dimenticare l'olio.

Lasciate riposare le papaline per un'oretta quindi infilzatele su due spiedini di legno alternandole, ovvero con la coda rivolta una volta a destra ed una a sinistra, per ottenere spiedini più compatti ed omogenei. Io ho usato due spiedini per ogni fila di pesciolini per evitare che si staccassero cucinandoli.

Scaldate molto una griglia, meglio se di ghisa, quindi adagiatevele. Basteranno circa 5 minuti per parte per cuocere del tutto i pesciolini.

Servite ben caldo.


Consigli:

Io prima di servire ho cosparso gli spiedini con dell'olio in cui avevo lasciato riposare un pizzico di prezzemolo e dell'aglio. 

20 commenti:

  1. Non conosco questo tipo di pesce azzurro... ma questi spiedini sono sicuramente sfiziosissimi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verrebbero ottimi anche con delle normalissime sardine, in ogni caso! :)

      Elimina
  2. ciao Monica, questa tua ricetta deve essere buonissima , bella idea!
    un bacione e e buona settimana...simona:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! Tra l'altro fa anche il suo effetto se ci sono ospiti in casa

      Elimina
  3. Mai provati, sembrano buonissimi, grazie del consiglio e della ricetta!!

    RispondiElimina
  4. Mai visto questo pesce! Che ricetta originale veramente invitante:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo conoscevo nemmeno io, a dire il vero. Fortuna che ho i miei suoceri veneziani, e mi danno le dritte giuste ;)

      Elimina
  5. Le papaline si trovano raramente in pescheria a Trieste non è un pesce per quanto azzurro che viene acquistato. Da noi in prevalenza alici che chiamiamo sardoni. Buona serata.

    RispondiElimina
  6. Uhmmm. devono essere deliziosi conditi con olio crudo marinato!!!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    My Facebook

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello è il tocco ultimo sul pesce! :) La marinata iniziale, invece, meglio buttarla come sempre... a meno che non si apprezzino certi gusti molto forti!

      Elimina
  7. ecco un piatto semplice e gustoso Bravissima Monica! Buon inizio settimana! :)

    RispondiElimina
  8. Sì sì li conosco grazie al mio papi....però li ho mangiati fritti e non grigliati.......credo siano versioni entrambe ottime!

    RispondiElimina
  9. Non conoscevo questi pesciolini o almeno non con questo nome, comunque mi piace l'idea degli spiedini!
    My Tester Mania

    RispondiElimina
  10. Questo tipo di pesce azzurro per me è una novita'.Provero a comperarlo e a rifare la tua ricetta

    RispondiElimina
  11. nice blog, I wait for mine, if you want we can follow gfc us kisses !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks for your visit, i Follow you please Follow me back, kisses

      Elimina
  12. Bravissima Monica, che cosa tanto sfiziosa, da leccarsi i baffi!!!!

    RispondiElimina
  13. Da noi abbiamo i pesciolini molto simili di questi e li mangiano alla griglia... anch'io preferisco i cibi semplici e freschi anziché quelli "griffati"...

    RispondiElimina
  14. Non conoscevo affatto questi pesci, li proverò! :)

    RispondiElimina

Lasciatemi una traccia del vostro passaggio sotto la ricetta!
Spam, truffe o insulti saranno eliminati, per la tranquillità di tutti. Grazie.

Condividi su:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...