12/03/17

Arrosto di vitello al radicchio tardivo e noci

Il miglior fiore della mia terra, il Veneto, è il radicchio tardivo. Non potete confonderlo: rosso scuro, dalla forma allungata, con venature candide. Lo trovate dall'inizio di novembre ad inizio aprile, questi dunque sono gli ultimi giorni per gustarlo ed è il momendo che io preferisco: colore e sapore trovo che siano al massimo.


Il vitello, tenero e delicato, si sposa benissimo con il gusto deciso ma non coprente del radicchio tardivo di Treviso IGP, ed ho voluto aggiungere le noci per variare le consistenze. Se avete già letto altre mie ricette sapete che mi piace giocare a nascondere elementi croccanti nelle salse morbide! Apparte questo però la ricetta è davvero facile e basilare, impossibile da sbagliare. Se credete che fare un arrosto diverso dal classico al vino sia complicato, vi ricrederete eccome...


Ingredienti:

- 1 kg di arrosto di vitello
- 500 gr di radicchio tardivo di Treviso IGP
- 500 ml di vino bianco
- mezza cipolla rossa
- una manciata di noci
- uno spicchio d'aglio
- una noce di burro
- cannella
- noce moscata
- sale


Procedimento:

Sciogliete la noce di burro in una capiente casseruola. Unitevi la cipolla tagliata sottilmente e lo spicchio d'aglio, quindi con la fiamma al massimo rosolate l'arrosto di vitello su tutti i lati. Quando la carne avrà preso colore all'esterno, sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco, ed appena evaporato l'alcool aggiungete il radicchio tagliato a tocchetti regolari.

Cuocete a fiamma media per circa 50 minuti, avendo cura di girare la carne di tanto in tanto ed assicurandovi che il fondo di cottura sia piuttosto liquido. Al bisogno, aggiungete vino. Io vi consiglio di cuocere con il coperchio abbastanza aperto. 


Ricordatevi di alzare al massimo la fiamma e di togliere il coperchio prima di aggiungere dell'altro vino. L'alcool deve andarsene alla svelta, o la carne sarà amara, quindi riposizionate il coperchio solo quando nei vapori non sentirete più il classico odore di alcool.

A metà cottura salate. Gli ultimi 5 minuti di cottura aggiungete le noci, tritate molto grossolanamente, e togliete l'aglio. Unite alla salsa anche un pizzico di cannella, ed abbondante noce moscata. Per capire se l'arrosto è cotto, potete fare una prova similare a quella delle torte: pungetelo con uno stecchino, poi premete intorno al foro. Se il succo che esce è trasparente e non rosato, è cotto.

Al termine della cottura togliete la carne, avvolgetela nell'alluminio perchè non si secchi e fatela raffreddare. Addensate eventualmente la salsa sulla fiamma viva. Io preferisco non frullarla, per non ottenere un effetto "omogeneizzato" e perdere la consistenza delle noci.


Consigli:

Potete servire l'arrosto ben caldo o tiepido, ma è sempre meglio affettarlo da freddo. Per questo motivo, ricordatevi che scaldare la salsa su una padella ed aggiungervi le fettine di carne a scaldare poi è il modo migliore per non sbriciolare tutto. Il giorno in cui ho fatto questa foto, essendo una splendida giornata, l'ho servito appena tiepido ma con la salsa molto calda.

Il fondo di cottura, essendo molto colorato, darà un tocco in più anche alla carne. Nessun colorante aggiunto, tutto naturale! 


L'aglio è assolutamente opzionale. Io lo uso spesso nelle cotture lunghe, dove non è invadente, ma se non vi piace semplicemente toglietelo.

38 commenti:

  1. Cara Monica io da buon trevigiano questo è un buon piatto!!!
    Ciao e buon inizio della settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh caro Tommaso, che bello, non sapevo fossi un mio conterraneo!

      Elimina
  2. Cara Monica, una splendida ricetta,bellissima da vedere e, certamente, golosa da gustare. complimenti, un caro abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie cara! Buon fine settimana!

      Elimina
  3. wow che bell'arrostino che hai preparato, molto gustoso :)
    Un bacio e buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, in effetti di sapore ne ha da vendere! Buon weekend!

      Elimina
  4. Adoro il radicchio tardivo... è veramente inconfondibile!
    Questa tua ricetta è veramente squisita!
    Un bacio

    Nuovo post sul mio blog!
    Se ti va ti aspetto da me!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, impossibile sbagliarsi, il radicchio tardivo è il migliore! :)

      Elimina
  5. Mi piace tantissimo il radicchio e in tutti i piatti:primi,torte salate,contorni..anche nella pizza!A dire il vero ancora non l'ho utilizzato per realizzare un secondo...il tuo arrosto e' davvero molto invitante e sfizioso,complimenti per i dettagli che hai fornito nella spiegazione e per l'ottimo risultato,si tratta sicuramente di un piatto gustosissimo:)).
    Un bacione,buon inizio settimana e grazie mille per la condivisione:)).
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Rosy, sfondi una porta che non esiste: il radicchio (e quello tardivo in particolare) sta bene con tutto! :)

      Elimina
  6. Ma che piatto ricco e squisito!Un arrosto cotta alla perfezione e con il radicchio che adoro. Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Arrosto di vitello! Un must impossibile da non amare! Non avrei mai pensato di abbinarlo alla combo radicchio e noci però. Mi ha incuriosito e lo proverò presto. Grazie dell'idea! :)
    Bacione e buona giornata! :*
    Luna
    http://www.fashionsnobber.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo inventarmi sempre qualcosa, alla mia dolce metà il vitello tout-court non piace! :) Buon fine settimana cara

      Elimina
  8. Questa ricetta la farò sicuramente, adoro il radicchio e le noci! Deve essere squisita!
    grazie
    buona serata
    sabrina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te cara, e buon sabato!

      Elimina
  9. Radicchio e noci, che bel mix, molto raffinato!
    Kisses, Paola.
    Expressyourself

    RispondiElimina
  10. Noci e radicchio trovo che siano un abbinamento perfetto. Un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stanno benissimo insieme, e nessuno dei due gusti copre il vitello!

      Elimina
  11. Bellissimo piatto con ingredienti che adoro !!! Ciao GraZue per essere passata !!! ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere, e passare da te è sempre bello!

      Elimina
  12. Che bell'arrosto! particolarissimo e goloso, complimenti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Mi piace dare un tocco in più ai piatti...

      Elimina
  13. il radicchio tardivo lo trovo parecchio buono... il suo amarognolo è davvero apprezzabile, in special modo quando messo in coppia con la dolcezza di una carne come quella del vitello

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piace molto anche a me, e bilancia appunto bene la dolcezza del vitello

      Elimina
  14. Ottima ricetta Monica, anche a me piace molto il radicchio e lo uso in tante ricette, proverò volentieri anche la tua.

    RispondiElimina
  15. Ciao Monica bello questo arrosto e sembra essere anche buonissimo. Sembra davvero squisito, mi hai fatto venire una certa qual fame e voglia di assaggiarlo
    Buon lunedì pomeriggio, migliore continuazione di settimana ed ottima Primavera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' molto saporito, e la salsa con le noci spezzettate ha un sapore diverso ad ogni assaggio... Buona primavera cara!

      Elimina
  16. Ciao Monica e piacere di conoscere te ed il tuo blog! Grazie essere passata a farmi visita, ricorda che sarai sempre un'ospite gradita :-)
    A presto!

    RispondiElimina
  17. Il tuo arrosto ha un'aspetto invitante!!
    Credo che se vorrò replicarlo dovrò sbrigarmi visto che siamo verso la fine del radicchio!!!
    Complimenti e buona giornata ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo acquisto da un piccolo coltivatore locale, mi piace affidarmi direttamente ai produttori quando posso invece che alla grande distribuzione.. mi diceva che conta di averne ancora per un paio di settimane, forse fino a Pasqua

      Elimina
  18. Forse non ho mai visto i fiori di radicchio... ne sono molto curiosa... e sembra delizioso questo piatto ma come sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi venire in Italia nella stagione giusta, e possibilmente nel mio adorato Veneto! Se tornerai durante l'inverno, vedrai che meraviglia!

      Elimina
  19. perfetto per me che amo il radicchio!!
    Grazie di essere passata da me in un momento difficile!!
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rinnovo l'abbraccio cara, coraggio.

      Elimina

Lasciatemi una traccia del vostro passaggio sotto la ricetta!
Spam, truffe o insulti saranno eliminati, per la tranquillità di tutti. Grazie.

Condividi su:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...