12/10/11

Crêpes alla vittoriana

Questa ricetta è una mia invenzione, una reinterpretazione delle classiche crêpes francesi sottilissime e con poco gusto. Essendo io di Vittorio Veneto (TV), la ricetta si sarebbe dovuta chiamare crêpes alla vittoriese. Il mio ragazzo però mi canzona chiamandomi vittoriana anzichè vittoriese, e quindi ecco a voi le crêpes alla vittoriana.


Ingredienti per porzione:

- 1 uovo intero
- mezzo bicchiere di latte

- 3 cucchiai di farina
- sale q.b.

- cubetti di prosciutto cotto

- formaggio stagionato

- pomodori a fette



Preparazione:
Per prima cosa sistemiamo il "ripieno". In una padella antiaderente saltate i cubetti di cotto fino a farli brunire leggermente all'esterno, e scottate le fette sottili di pomodoro. Tenete tutto da parte, e preparate anche il formaggio tagliato a fette il più possibile sottili. Mi raccomando, preparate una buona quantità di ripieno aggiustando le quantità come più vi piace.

Passiamo ora alla crêpe vera e propria. In una tazzina versate il latte e la farina. Amalgamate bene fino a creare una crema densa ed omogenea. Aggiungete quindi il sale e l'uovo, ed amalgamate nuovamente il tutto. Come vedete non sto a farvi mille paranoie sul latte freddo o a temperatura ambiente, e nemmeno sul mettere prima il rosso e poi il bianco dell'uovo, o aggiungere per ogni rosso solo 3 quarti di bianco. Che ricetta facile sarebbe sennò?

Una volta ottenuto un bel compasto omogeneo, versatelo su una padella bollente unta con un filo d'olio. So che siete convinte di avere un'ottima antiaderente, ma state in campana!


Ruotate la padella per ottenere un cerchio omogeneo e ben livellato, coprendo gli eventuali buchi (colpa di chi vi ha insegnato a sbattere le uova facendo incorporare loro aria!) con la forchetta, e lasciate scaldare a fuoco medio.


Non appena la crêpe avrà raggiunto una consistenza soddisfacente, ovvero non appena potrete farla muovere sulla pentola senza che si spacchi, prendere il coraggio a due mani e capovolgetela sulla padella. Non serve essere dei maghi: basta bagnare le dita sotto l'acqua e afferrarla delicatamente per un bordo! Se ce la fa la sottoscritta....

Una volta girata (se si spacca fate elegantemente finta di nulla e proseguite) riempitela per metà con quanto già preparato e chiudetela a forma di mezzaluna. Lasciate cuocere sempre a fuoco medio, magari con un coperchio.


Quando un lato sarà cotto giratela sull'altro, quindi servite facendola scivolare dalla padella al piatto. Il risultato sarà una mezzaluna di uovo compatta e saporita, riempita da un ripieno caldo ed invitante. Sarà perchè sembra tanto un pasto rustico, sarà perchè potete riempirla come volete, fatto stà che ho conquistato così anche il mio difficile fratello.



Consigli:


Come detto il ripieno potete scieglierlo senza problemi. Solo state attente ad olio ed acqua: scolate i cibi sott'olio ed evitate quelli che perdono troppa acqua. Rovinerebbero tutto!

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciatemi una traccia del vostro passaggio sotto la ricetta!
Spam, truffe o insulti saranno eliminati, per la tranquillità di tutti. Grazie.

Condividi su:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...