12/10/11

La vera ricetta della panada veneta

Girano su internet fantomatiche ricette della "panada" veneta, con talmente tanti ingredienti che viene difficile pensare ad un piatto povero medioevale. Ed invece proprio di un piatto medioevale si tratta, facilissimo e perfetto per riscaldarsi la sera. Bando ai pomodorini, alla cannella e al prezzemolino fresco, vediamo la ricetta reale!



Ingredienti:

- pane secco (non è mai troppo)
- brodo di carne (in base alla pentola)
- sale
- pepe
- formaggio grattuggiato
- olio


Preparazione:

Metà di voi avranno già scartato questa ricetta perchè manca di dosi. Beh, ma una ricetta medioevale puo' avere quantità chiare? Affatto! E poi tutto dipende dalla pe
ntola....

Dunque, prendete tutto il pane secco che avete e tagliatelo a fette alte un centimetro o due .Perchè la panada venga, cercate di avere pane con cui fare fette abbastanza grandi, quindi filoni grossi ad esempio... di sole pagnotte piccoline ce ne facciamo poco!

Mettete tutte le fette in una grande pentola, fino a 5 cm circa dal bordo al massimo. Le fette vanno ben accatastate in orizzontale, in modo da formare uno strato il più omogeneo possibile. Versate poi lentamente il brodo, o l'acqua insaporita col dado. Quanta? Beh, fino a quando raggiunge quasi il livello del pane. E sottolineo quasi, non deve superarlo!!!!!!

Mettete la pentola coperta sul fuoco basso. Il brodo deve bollire appena, sennò le fette di pane vi si spaccheranno tutte e rovinerete la ricetta.

Ricordate che non dovete MAI mescolare, dunque sciegliete una pentola adatta. Quanto dovete far cuocere la panada? Beh, all'incirca 2 ore. Tuttavia dipende dal pane, da quanto secco è, dal fuoco.... In pratica, quando è talmente morbido che si spacca da solo fermate il fuoco.

Troverete che il composto è aumentato di volume, indice che la panada è riuscita. A fuoco spento armatevi di un buon polso e mescolate vigorosamente il tutto unendo sale, pepe, grana a piacere e se vi va un filo di olio.

Ne ricaverete così una zuppa densa con qualche pezzettone più grosso. Si si lo so non è il massimo il colore... ma prima di giudicare assaggiatela bella bollente!!!!



La foto che vedete non è mia, ma rende bene l'idea del risultato finale. Il mio compagno non sopporta il formaggio grana, e senza quello la panada perde davvero il suo sapore autentico. Non appena avrò occasione di cenare da sola, vedrò di prepararla e mostrarvela.

2 commenti:

  1. Buonissimo, mia nonna a volte in cottura ci metteva anche un uovo o due dipende dalla quantità del pane mescolandolo in modo che si apprendesse (che ricordi potrebbe essere un uovo ogni due persone) e vi assicuro che il piatto é unico! Mi sembra di tornare indietro col tempo...

    RispondiElimina
  2. Confermo, anche la mia mamma metteva l'uovo!
    Questa ricetta l'ho riproposta ieri ed è super!

    RispondiElimina

Lasciatemi una traccia del vostro passaggio sotto la ricetta!
Spam, truffe o insulti saranno eliminati, per la tranquillità di tutti. Grazie.

Condividi su:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...