02/07/13

Fegato al rosmarino

Il fegato è un alimento molto presente nella cucina tipica della mia regione, il Veneto. Tra le mille ricette che esistono, una su tutte il "fegato alla veneziana" con cipolle, questa è una delle più semplici e leggere. Devo dire, per essere sincera, che la ricetta non è mia ma del mio compagno. Spero vi piaccia, anche perchè con i suoi pochi gusti decisi trovo sia una di quelle cose che o si ama o si odia.


Ingredienti per 2 persone:

- 2 fette sottili di fegato di vitellone
- 6 rametti di rosmarino
- 2 cucchiai d'olio
- sale


Procedimento:

Lavate il rosmarino, scolatelo dall'acqua e separate il ramo centrale dalle foglie. La parte legnosa va gettata, mentre le foglioline vanno tritate molto finemente. Vi consiglio di usare una mezzaluna, perchè più pratica per questi lavori. Quella che dovete ottenere è quasi una pasta.

Massaggiate le fette di fegato con l'olio ed il rosmarino, e nell'intanto scaldate una bistecchiera. L'ideale sarebbe quella di ghisa, ma vanno bene anche le altre.

Quando la bistecchiera sarà bella calda disponetevi il fegato. Attendete qualche minuto, quindi girate. Il fegato sarà cotto quando, bucherellandolo con una forchetta, non perderà più sangue.

Solo allora potrete salare, ed ovviamente servire. Mangiate il fegato subito, e non conservatelo. Il fegato riscaldato, infatti, è particolarmente duro.


Consigli:

Questa volta ho molti consigli da darvi. Prima di tutto, vi ho suggerito la mezzaluna. Usarla è abbastanza intuitivo, se tuttavia non l'avete potete usare un banale coltello. Tenete ferma la punta del coltello in un punto, e muovetevi solo col manico per ricreare il taglio fine ed omogeneo della mezzaluna.

Il rosmarino, vi ho suggerito di tagliarlo tanto finemente da renderlo quasi una pasta. Questo perchè pezzi di rosmarino troppo grossi danno fastidio in bocca, mentre un risultato come quello che vedete in foto è omogeneo e particolarmente gradevole.

Ancora, l'altezza delle fette di fegato. Non so voi, ma i miei macellai le tagliano sempre molto grosse. Con il fegato di vitellone l'ideale è poco più di mezzo centimentro. Potete osarle più grosse se si tratta di vitello giovane, mentre ve le consiglio ancora più fini se è manzo. Se la fetta è troppo grossa, infatti, il fegato cuocendo diventerà parecchio duro.

Un'ultima precisazione sulla quantità di rosmarino in base al tipo di fegato. Se usate del vitellino, basta molto meno rosmarino, diciamo mezzo rametto, altrimenti ne coprite il gusto! Si può invece aumentare la dose con del manzo o dell'altra carne particolarmente saporita (agnellone, ad esempio).

7 commenti:

  1. Preparato così, risulta molto saporito, come piace a me, grazie :-)
    Lorenzo D.

    RispondiElimina
  2. buono !! Mi hai fatto pensare che è un bel pò che non lo compero , a me piace molto ...appena vado dal macellaio devo ricordare di prenderne un pò

    RispondiElimina
  3. mhhhh brava!!!

    RispondiElimina
  4. Lo proveremo ci piace molto il fegato e la tua ricetta sembra sfiziosa

    RispondiElimina
  5. Lo proveremo ci piace molto il fegato e la tua ricetta sembra sfiziosa

    RispondiElimina
  6. La proveremo sicuramente la tua ricetta ci piace molto il fegatoe mi sembra molto sfiziosa.

    RispondiElimina

Lasciatemi una traccia del vostro passaggio sotto la ricetta!
Spam, truffe o insulti saranno eliminati, per la tranquillità di tutti. Grazie.

Condividi su:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...