20/11/13

Torta 7 vasetti (ma non noiosa come al solito)

Sono certa che alcune delle colleghe foodblogger che mi leggono (e che ringrazio, perchè oltre a pubblicare ottime ricette trovano anche il tempo di spulciare le mie) salteranno sulla sedia, e salteranno sulla sedia temo anche molti altri dei miei lettori: la torta 7 vasetti non la sopporto. Ebbene si, l'ho detto, una delle torte must della cucina casalinga, una delle più preparate, una delle più spacciate come "ricetta di famiglia", io non la sopporto. Perchè? Perchè è una torta noiosa! E' come il Pan di Spagna: tanto bello, tanto buono, ma una volta che hai finito di prepararlo ti domandi: e io con questo che ci faccio? Lo farcisco di crema? Lo copro di glassa? Lo uso a tocchetti per dei dolcetti? Di certo non posso tenerlo così!
Ecco, questa è la mia modesta visione della torta 7 vasetti, pregievole ma inutile tal quale. Ecco perchè l'ho arricchita, usando il doppio della dose di limone ed aggiungendo l'uvetta. "Così poco?" direte voi. "Così poco!" rispondo io. Fidatevi, provatela, e stupitevi!
 P.S. per chi non sapesse cos'è la torta 7 vasetti, riassumo in breve: una torta alta e molto soffice, realizzata usando come unità di misura un vasetto di yogurt. E, come avrete capito, questa versione è migliore ancora!


Ingredienti:

- 1 vasetto di yogurt intero non zuccherato
- 1 vasetto di fecola di patate
- 2 vasetti scarsi di zucchero
- 1 vasetto scarso di olio di semi
- 2 vasetti di farina
- una bustina di lievito per dolci
- 2 manciate di uvetta
- 3 uova
- la scorza di un limone e mezzo
- un pizzico di sale


Procedimento:

Separate i tuorli dagli albumi, e sbattete i primi con lo zucchero fino a che non sbiancano. Sempre sbattendo, con una frusta o con lo sbattitore elettrico, aggiungete lo yogurt ed incorporare l'olio di semi a filo.

Grattugiate la scorza dei limoni, ed unite il tutto all'impasto. Setacciate ed incorporate farina e sale, fecola e lievito. Ricordo che quando unite le polveri è il caso di usare un cucchiaio di legno e non le fruste elettriche! Infarinate poi l'uvetta, ed amalgamatela.

A questo punto montate gli albumi a neve e, delicatame

nte, uniteli al composto.

Imburrate ed infarinate una tortiera, quindi versatevi l'impasto e cuocete in forno caldo a 180°C per 35 minuti. Terminata la cottura aprite appena la porta del forno e lasciate intiepidire con calma. Togliete la torta dall'impasto solo quando sarà perfettamente fredda, spolverizzatela con lo zucchero a velo e servite!


Consigli:

Inventate. Unite a questa torta i canditi, la granella di nocciole, i fichi secchi a pezzettini, le gocce di cioccolato.... Fate voi! Tutto, purchè non sia (e lo ribadisco senza problemi) noiosa come al solito...

Non preoccupatevi se l'impasto scurisce in fretta, dentro rimarrà perfetta e non avrà il minimo sapore amaro. Sono gli ingredienti presenti nell'impasto a determinare il colore delle superfice.

6 commenti:

  1. Cavolo, non preoccuparti ognuno ha i suoi gusti ed è giusto così, qui comunque l'idea di aggiungerci più limone e aggiungere l'uvetta è davvero super, brava e grazie della ricetta!!

    RispondiElimina
  2. Buonissima! Basta poco per ravvivare anche la più noiosetta delle torte :) Brava! :)

    RispondiElimina
  3. ottima idea...e mi sembra anche appetitosa!!!! Brava..

    RispondiElimina
  4. Seguirò il tuo consiglio finale e la farò con le gocce di cioccolato! :)

    RispondiElimina
  5. Hai perfettamente ragione!!! è un dolce semplice, una base che necessita una personalizzazione. Condivido la tua scelta!! brava!!

    RispondiElimina

Lasciatemi una traccia del vostro passaggio sotto la ricetta!
Spam, truffe o insulti saranno eliminati, per la tranquillità di tutti. Grazie.

Condividi su:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...