20/10/11

Come lavare i tappeti

Lavare i tappeti è una delle più grosse difficoltà per una casalinga. L'unica soluzione apparente è quella di portarli in un negozio, dove in cambio di un profumatissimo compenso ve li sistemano. Ma, e dico ma, la soluzione "fai da te" c'è eccome!



So che molti utilizzano rimedi a base di aceto, bicarbonato o succo di limone, ma devo ammettere che non mi sono trovata per niente bene. Anche lavarli nel vero senso del termine, con acqua e sapone, non mi ispia affatto: ho tappeti molto grandi, che pesano parecchio da bagnati. Non saprei dove mettermi per lavarli, e soprattutto dove metterli per farli asciugare!

Vi serve, secondo me, una di quelle vaporelle dall'aspetto di una aspirapolvere, come quella in immagine. Per la precisione, io ne ho una uguale: una 100 gradi Steamatic Fiseldem.


Grazie all'ampia spazzola "ad aspirapolvere" da coprire con un panno adeguato, potrete tranquillamente riempire di vapore il vostro tappeto ed al contempo raccogliere lo sporco con il panno. In questo modo igenizzerete anche il tutto, oltre a ridargli il colore e la morbidezza un tappeto nuovo.

Piccola accortezza, se il vostro tappeto non è stato lavato da diversi anni, lasciatelo capovolto un paio di settimane. Camminandovi sopra parte dello sporco cadrà dalle setole al suolo, garantendovi così poi una piluzia migliore.

1 commento:

Lasciatemi una traccia del vostro passaggio sotto la ricetta!
Spam, truffe o insulti saranno eliminati, per la tranquillità di tutti. Grazie.

Condividi su:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...