13/10/11

Non buttate il vino vecchio!

Capita che a Natale amici e parenti non proprio vicini ci regalino bottiglie di vino a tutto andare, o che semplicemente una bottiglia resti nel fondo dello scaffale per essere ritrovata mesi dopo. Ebbene, gli esperti di vino vi diranno che è da buttare, che il vino non è buono, che ha preso quel gusto orrendo che lo rende imbevibile.

Ma noi il vino mica lo usiamo solo per bere! E la cucina???? Ebbene, il vino così passato è perfetto per cucinare. Sfruttandolo nei risotti dona un gusto particolarissimo che a mio parere fa molto "ristorante extra chic", usato con la carne puo' essere sostituito al marsala per togliere il gusto di selvatico, negli arrosti con ripieno tendente al dolce è favoloso!

L'unico consiglio che vi do è quello di sfumarlo molto molto bene, e fargli perdere più alcol possibile. Il gusto infatti tende ad essere più persistente di quello di un vino normale, quindi diminuite anche leggermente le dosi.

Ovviamente il tutto vale sia per il bianco che per il rosso, ma solo se non tendono già troppo all'aceto.

2 commenti:

  1. E se anche dovesse sapere di aceto, potete "allungare" l'aceto che avete già.
    Usate una bottiglia grande, riempitela per metà di aceto, aggiungendovi tutto il vino (anche spumante o vino liquoroso) che vi rimane (anche in un calice, per esempio) o quell che ha preso un po' "la via dell'aceto", come diciamo in Sicilia.

    RispondiElimina
  2. Roberto, questa proprio non la sapevo! Grazie per il consiglio! :)

    RispondiElimina

Lasciatemi una traccia del vostro passaggio sotto la ricetta!
Spam, truffe o insulti saranno eliminati, per la tranquillità di tutti. Grazie.

Condividi su:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...