12/10/11

Spigola o branzino con patate

Vi presento un secondo raffinato e non troppo complesso per gli amanti del buon pesce! L'abbinamento con le patate lo trovo vincente, anche perchè il pesce richiede un contorno corposo alla sua altezza. Abbiate però cura di preparare anche un'insalatina verde poco condita, evitando di appesantirla con altro. Inoltre, se proprio proprio pensate di aggiungerci un primo, fatelo a dosi ridotte e rigorosamente di pesce pure quello!

Siccome chi mi ha insegnato questa ricetta chiama il pesce spigola, mi riferirò a lui con questo nome. Nel mio Veneto viene però chiamato branzino, e so che in altre regioni ha il nome di ragno o pesce lupo. Non cambia che sia un pesce comune nei nostri mari, un predatore dal corpo affusolato e lungo e dalla carne piuttosto pregiata.


Ingredienti per 4 persone:

- 4 spigole non troppo grandi
- 1 kg di patate
- prezzemolo
- rosmarino
- aglio a piacere
- olio
- sale
- pepe


Procedimento:

Fatevi pulire bene il pesce da chi ve lo vende, possibilmente anche facendogli togliere le squame.. la manualità di un professionista non ha prezzo in questo caso, e voi non vi riempirete la cucina di squame!

Tritate finemente insieme il prezzemolo e l'aglio. Quest'ultimo, francamente, io neanche lo metto, ma dipende dai gusti... Formate con qualche goccia di olio una pastella sufficientemente malleabile, e inseritela nella pancia del pesce ben asciutto.
Tagliate quindi le patate a rondelle non troppo grosse, e foderate con queste una teglia ricoperta di carta da forno. Fate in modo che le patate formino un letto compatto ed omogeneo, sovrapponendole leggermente. Versate meno di un quarto di bicchiere d'acqua sul bordo, tra carta e patate, e condite a piacere le patate con sale, olio e rosmarino.

Adagiatevi quindi sopra le spigole, e riservate anche a loro una dose di sale e pepe, oltre ad un filo d'olio. Coprite quindi il tutto con un foglio di alluminio.

Infornate a 180 °C in forno già caldo, cuocete per 30 minuti e poi per altri 5 o 10 togliendo l'alluminio. Servite ben caldo!


Consiglio:

L'acqua versata serve per non far seccare troppo il pesce e le patate, quindi assicuratevi che l'alluminio chiuda bene la teglia. In alternativa potete evitare di coprire il tutto, mettendo però una tazzina con acqua all'interno del forno.

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciatemi una traccia del vostro passaggio sotto la ricetta!
Spam, truffe o insulti saranno eliminati, per la tranquillità di tutti. Grazie.

Condividi su:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...