26/09/16

Nastrine fatte in casa

Ho voluto mettere a punto la ricetta delle nastrine fatte in casa perchè sono, come avrete capito vedendo altre mie ricette, profondamente contraria ai cibi industriali. Sia chiaro, non ho il tempo materiale per fare tutto da me, mi piacerebbe ma fisicamente non posso. Credo però sia importante cercare di limitare il consumo di prodotti industriali, che si tratti di sughi pronti o di dolcetti.
Le nastrine Mulino Bianco sono sempre state tra le mie merendine preferite, fin da bambina. Alte e soffici, con lo zucchero sopra e profumate: chi non le adora? Farle in casa è stato davvero divertente, e non molto difficile considerando il tipo di prodotto. Si tratta di una via di mezzo tra il pan brioche e la pasta sfoglia, l'impasto deve essere morbido ma sfogliato. Unica accortezza: sappiate che per farle ci vuole molto tempo perchè la lievitazione è lunga. Prendetevela comoda!


Il risultato è facile da descrivere: considerate le classiche nastrine dal gusto delizioso e morbidissime ma un poco "inconsistenti". Date loro più colore e più sostanza con un impasto che non si appiattisca sotto le dita, perfetto con la marmellata o la crema alle nocciole o da tuffare nel caffè o da inzuppare nel tè (fermatemi potrei continuare all'infinito) e ci siete! E' stata un'impresa evitare che me le mangiassero tutte mentre facevo le foto! :)

Nastrine piccole


Ingredienti (8 nastrine grandi o 16 piccole)

- 300 gr di farina 00
- 300 gr di farina di manitoba
- 280 gr di burro
- 2 uova intere ed un tuorlo
- 90 gr di latte intero
- 90 gr di zucchero
- 20 gr di lievito di birra fresco
- un cucchiaio raso di zucchero a velo
- un cucchiaino scarso di sale
- 10 gocce di aroma pandoro FlavourArt


Procedimento:

Per iniziare a preparare le nastrine fatte in casa attivate il lievito, sciogliendolo nel latte assieme allo zucchero. Appena sarà comparsa una "schiumetta" superficiale unite la farina, 180 gr di burro, l'aroma e le uova (sia quelle intere che il tuorlo). Solo per ultimo il sale.

Lavorate il tutto per una decina di minuti almeno, con una planetaria a media velocità o con uno sbattitore elettrico usando le fruste a spirale. Riprendete brevemente l'impasto a mano, passaggio che consiglio sempre per accertarne consistenza ed omogeneità. Lasciate quindi riposare una mezz'ora a temperatura ambiente.

Le nastrine più grandi
Stendete per la prima di tante volte l'impasto delle nastrine fatte in casa. Ricavate un rettangolo più lungo che largo, spesso non più di un centimetro. Stendete della farina sul piano di lavoro, per aiutarvi meglio. Lavorate i rimanenti 100 gr di burro con lo zucchero a velo, quindi stendetelo su due terzi dell'impasto. Piegate il terzo senza burro sopra la parte centrale, quindi copritelo con il restante terzo imburrato. Formerete così un altro rettangolo, largo quanto quello di partenza ma lungo un terzo. Avvolgete nella pellicola trasparente e lasciate in frigo 45 minuti.

Il tempo in frigo serve al burro per raffreddarsi ed evitare che si mescoli con l'impasto. E' infatti necessario che si formino strati di pasta omogenei e separati dal burro. Anche per questo, nelle pieghe che seguono dovete evitare che il burro fuoriesca dall'impasto usando molta delicatezza. Non è un'operazione difficile, ma bisogna essere tranquilli e fare con calma. La foto che segue farà chiarezza

Copyright eatwell101.com
 Togliete la pasta dalla pellicola e disponetela con il lato corto verso di voi, con il margine esterno in vista alla vostra destra, esattamente come nel punto 4. Stendete l'impasto con il mattarello, allungandone solo il lato lungo come nel punto 1. Ripiegate ancora l'impasto in tre come prima, senza aggiungere altro burro, come vedete nei punti 2 e 3. Ruotatelo con il margine esterno sempre alla vostra destra, riportandolo in posizione 4. Ripetete l'operazione: allungate il lato lungo e piegate in tre. Coprite con la pellicola e lasciate in frigo altri 45 minuti.

Rifate nuovamente quanto scritto sopra: stendete l'impasto e piegatelo in tre per due volte. Ancora lasciate riposare in frigo. Una mezz'ora basterà, poi potrete formare le nastrine.

 
Le nastrine hanno appena iniziato la lievitazione
Estraete il vostro panetto rettangolare dal frigo. Non lavoratelo con il mattarello: dovrebbe esservi venuto alto circa 3 cm e va benissimo così. Rifilatene i bordi con un coltello molto affilato. La parte che togliete potete cuocerla: sarà buona ma esteticamente non molto bella. Tagliate il rimanente impasto in fette larghe circa un centimetro. Ogni fetta si trasformerà in una nastrina, ma se vi sembrano troppo grandi potete sempre dividerle a metà. Io ho ottenuto 8 nastrine un più grandi di quelle tradizionali, dividendone a metà un paio ho creato delle nastrine appena più piccole di quelle che conoscete.

Attorcigliate l'impasto per fargli assumere la classica forma, disponete le nastrine su della carta forno e coprite con della pellicola trasparente (lasciando comunque passare l'aria, non sigillatele). Non saranno bellissime, le mie le vedete qui in foto, ma non temete! Ora devono lievitare per 8 ore a temperatura ambiente, non cedete alla tentazione di usare un luogo caldo per accorciare i tempi o rovinerete la sfogliatura!
  
Le stesse nastrine viste prima della lievitazione, appena sfornate
Quando le nastrine saranno raddoppiate di volume spennellatele appena con del miele, cospargetele di zucchero e infornatele per 20 minuti a 170°C. Sarebbe meglio resistere dal mangiarle subito: fredde sono più buone!

Lievitazione ottimale: dettaglio

Consigli:

Lo so, in internet ci sono ricette più veloci. Se è per questo, ci sono pure nastrine che sembrano dure come il marmo, che non sono lievitate ed hanno una forma discutibile. Fate voi.

L'aroma pandoro potete sostituirlo con quello all'arancia, mezza fialetta. Però quello pandoro devo dirvelo, è una meraviglia di cui non farò più a meno!

No, la margarina non è più dietetica del burro. Si, so come si produce la margarina e per questo non la uso. No, non avrete lo stesso gusto ma si, potete usarla e il risultato sarà comunque ottimo. Anche migliore, se non vi piace il classico gusto burroso della sfoglia (ma come fate?). 


Non disperate se durante le pieghe l'impasto si rompe e del burro fuoriesce. Tamponate con della farina, eventualmente fate freddare in frigo una mezz'ora, e procedete con più delicatezza. Non schiacciate così tanto l'impasto, leggeri con quel mattarello! La pasta è donna, e va trattata bene!

Meglio evitare di aggiungere le gocce di cioccolato o i canditi all'impasto. Cospargetene le nastrine appena prima di cuocerle, o mettete del cacao nel burro per la sfogliatura al posto dello zucchero a velo.

L'ultima lievitazione di 8 ore può essere fatta anche durante la notte. Tenete le nastrine già formate in frigorifero: estraetele prima di andare a letto ed infornatele appena svegli. Voi dormite, loro si gonfiano!

Per la cronaca, delle due io preferisco quelle piccoline. Sono più panciute e proporzionate di forma.

60 commenti:

  1. che buone!!!! sembrano quelle originali!!!... appena ho moolto tempo a disposizione proverò a farle! ciao Elisa =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Si sono molto simili per forma, soprattutto quelle piccole, come gusto si sente meglio la parte di burro e sono più "consistenti". Che poi era il risultato che volevo... ;)

      Elimina
  2. Cara Monica, vedo che questi dolcetti, io farei dei buoni bocconcini!!! e sento già virtualmente che sono buonissimi!!!
    Ciao e buona giornata cara amica, un abbraccio forte.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona giornata e buon fine settimana caro Tommaso, grazie!

      Elimina
  3. Complimenti, sono bellissime e di certo saranno anche buonissime!Come ne vorrei una adesso per lo spuntino di metà mattina!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sono perfette a tutte le ore, ma hai ragione a metà mattina ci stanno molto bene!

      Elimina
  4. Anche io non amo i prodotti industriali e cerco di fare tutto da me! Le nastrine non ho ancora provato a realizzarle... magari proverò proprio con la tua ricetta, perché sembrano favolose! :o)
    Buona giornata,
    Lory
    Bazzicando in Cucina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo sia uno dei punti di forza di noi foodblogger: dimostriamo che non serve essere chef professionisti per ottenere ottimi risultati in cucina!

      Elimina
  5. Uauaua ho già l'acquolina in bocca!

    RispondiElimina
  6. Sono Perfette!!!!!Uguali,anzi,molto ma molto più belle (e aggiungo anche più buone)delle originali, realizzate a livello industriale.Ti faccio i miei migliori e più sinceri complimenti sei davvero bravissima e sono rimasta incantata dalle tue meravigliose nastrine!!!:))).
    Un bacione,grazie mille per la condivisione e spero di provarle al più presto,anch'io prediligo le cose fatte in casa e non amo i prodotti realizzati a livello industriale,per quanto possibile cerco di fare tutto anch'io;)
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, è una ricetta che ha comportato non poco lavoro soprattutto per la parte "preliminare", quella in cui si decidono ingredienti e pesi... sono molto molto soddisfatta!

      Elimina
  7. Hai ragione, ci vuole molto tempo però il risultato direi che sia ottimo dalle foto!
    grazie per i consigli!
    sabrina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non si può fare di meglio per i tempi, è l'impasto a decidere per quanto deve riposare...

      Elimina
  8. Ottimeeeeeee...sono perfette! Ma che bravaaaaa!
    Buona giornata!
    unospicchiodimelone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie! Buon fine settimana cara!

      Elimina
  9. ma che belle!complimenti!!!!
    un abbraccio simona:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentilissima come sempre! Buona giornata

      Elimina
  10. E ti sono venute davvero bene!!! Complimenti

    RispondiElimina
  11. Anche per me sono le merendine preferite. Sicuramente proverò la tua ricetta, grazie!

    RispondiElimina
  12. adoro tutto ciò che riproduciamo a casa!!! anche con fatica e difficoltà...naturalemnte, acquistarle al super, è piu' facile...ma vuoi mettere il gusto e la salubrita???? bravissima mia cara!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mimma, hai ragione la fatica è sempre ben ripagata! Niente schifezze industriali, e per i bimbi credo che vedere come nascono le loro ricette preferite sia fondamentale!

      Elimina
  13. Bellissime, davvero mai più senza!
    Complimenti sono davvero perfette!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Gentilissima! Buon inizio di settimana cara

      Elimina
  14. Anch'io non amo i cibi industriali, e queste nastrine assomigliano tantissimo alle originali della famosa marca, ma sicuramente più sane :)
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sai la soddisfazione del "le ho fatte io"? :)

      Elimina
  15. No, non ci credo: sono perfette!!! Sei bravissima!!!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    My Facebook

    My Instagram

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie! Buona settimana cara!

      Elimina
  16. A me è proprio la sfogliatura che mi spaventa.. sono pigra in queste cose. già è tanto che ho pazienza per attendere i tempi di lievitazione di pane e focacce!!!! Comunque complimenti.. sono davvero perfette! baci e buona settimana :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh la sfogliatura è il passaggio delicato, ma è più difficile spiegarlo che farlo con la pasta davanti... purtroppo come per tutti i lievitati bisogna avere calma e pazienza!

      Elimina
  17. Ciao Monica sono bellissime queste nastrine fatte in casa
    di sicuro fatte con materie prime ottime e migliori di quelle che usano le multinazionali del cibo ........
    Sembrano squisite - un saluto, buona settimana appena inizaita e migliore mese di ottobre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, il bello del "fatto in casa" è il controllo oltre che degli ingredienti anche della loro qualità! E non è poco! Un abbraccio cara

      Elimina
  18. Sì sì e sì, superbamente deliziose, incredibilmente vogliose, thanks :-)
    Lorenzo D.

    RispondiElimina
  19. Anche a me piacciono tantissimo le nastrine e fatte in casa saranno sicuramente molto migliori...si vede già dalla lievitazione.
    Ti faccio i miei complimenti...davvero ottime!

    My Tester Mania

    My Facebook

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, vederle lievitare così bene è stata una vera soddisfazione!

      Elimina
  20. Che aspetto invitante, deliziose!!! ...di sicuro ancora più buone di quelle industriali.
    Complimenti per la bravura. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, e buona giornata!

      Elimina
  21. Bellissime e buonissime le nastrine tipo quelle del Mulino Bianco. Quando sarò un pò libera dal lavoro, proverò la tua ricetta !! Ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Purtroppo la ricetta richiede tempo, ma è tempo ben speso! :) Buona giornata!

      Elimina
  22. Che brava, io le adoro ma purtroppo mi devo accontentare di quelle confezionate :( Troppo complicate per me.
    Baci.
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova prima di dirlo! E' più semplice farle che leggersi tutta la spiegazione... e danno non poca soddisfazione!

      Elimina
  23. sei stata bravissima..sembrano quelli famosi!!
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille cara, buona giornata!

      Elimina
  24. Bravissima Monica, hai fatto un bel lavoro, hanno un aspetto meraviglioso. Ottime per iniziare la giornata !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Si per colazione danno il meglio di loro, è (quasi) un piacere alzarsi!

      Elimina
  25. Che delizia le tue nastrine, sono perfette e sicuramente ottime, bravissima! Un bacione!

    RispondiElimina
  26. Bravissima Monica, l'aspetto è identico e il sapore decisamente ci guadagna, oltre che la salute! Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, è un dolce che mi è sempre piaciuto molto ma così è ancora meglio! :)

      Elimina
  27. ma sono identiche! E saranno anche ottime oltre che, sicuramente, più salutari!
    Complimenti!
    Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo tutto! Buona giornata cara!

      Elimina
  28. Cioè queste le hai fatte tu?? Ma sono bellissime!! E sembrano proprio quelle originali! Ma sicuramente più buone e salutari! DEvo assolutamente rifarle! ^-^
    Un bacione :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che le ho fatte io! Grazie :) Vedrai che non ti deluderanno...

      Elimina
  29. le hai fatte benissimo!!Complimenti davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, e buona giornata cara!

      Elimina
  30. Che super regalo questa ricetta!!! io adoro le nastrine Grazie Monica!!! pinnata!! un bacio, Gabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai che queste le adorerai ancora di più! Un abbraccio!

      Elimina

Lasciatemi una traccia del vostro passaggio sotto la ricetta!
Spam, truffe o insulti saranno eliminati, per la tranquillità di tutti. Grazie.

Condividi su:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...