10/06/15

Come lavare le tende senza stirarle

Tutte noi, quando iniziamo ad avvicinarsi allo spaventoso mondo delle "pulizie domestiche" impariamo dai nostri genitori (leggi, il più delle volte, dalla mamma) come fare. Lavare le tende è una di quelle operazioni che a casa mia non è mai stata problematica: due volte l'anno, ad inizio e fine estate, si ridava nuova vita alle tende affaticate dalla polvere e dagli odori raccolti durante l'inverno o dai moscerini che d'estate vi si impigliano sporcandole irrimediabilmente.


Ho scoperto solo poi, quando ho iniziato la convivenza con il mio compagno, che il lavare le tende è in certe famiglie una operazione titanica. Mi ha parlato, lui, di amiche di famiglia che prendevano un giorno di ferie a lavoro per lavare e stirare tutte le tende di casa, di casalinghe distrutte tanto da pensare di non mettere in casa neanche una tenda, di mariti costretti ad aiutare le mogli perchè altrimenti "no ghe a vanto" (non ce la faccio, per i non veneziani).

Siete anche voi convinti che il lavare le tende richieda una forza ed una volontà sovrannaturali? Che comporti almeno una giornata intera di duro lavoro? Maledicete anche voi l'inventore delle tende due volte l'anno, o peggio ancora posticipate il loro lavaggio il più possibile e le lasciate sporche? Leggete, e stupitevi, vi spiego come faccio io.



La prima cosa da fare, chiaramente, è togliere le tende dal loro supporto, e controllare che ganci e gancetti siano integri ed in buono stato. Qualsiasi sia il tipo di tenda, ed in qualsiasi modo si appenda, infatti, dovete assicurarvi prima del lavaggio che tutto sia in ordine.

Una volta sistemati gli eventuali problemi con ago e filo, laviamo queste povere tende. Contrariamente a quello che potreste pensare, non serve nulla di speciale: niente reti e retine per evitare che si rovinino, niente saponi particolari, niente additivi strani. Riempite banalmente il cestello della vostra lavatrice, stando attente a non caricarlo troppo: meglio una tenda in meno che una in più, altrimenti il risciacquo ne risentirà parecchio. Io normalmente mi regolo sul mezzo carico. Non credete a chi vi dice che devono essere lavate rigorosamente a mano, è pura follia!


Per il detersivo, uso il classico detersivo liquido da bucato, di cui non vi dico la marca perchè la cambio spesso. Non vi serve davvero nulla di speciale, piuttosto mettetene meno del solito: considerando che la lavatrice è a mezzo carico, inutile metterne una dose normale. Non dimenticate invece l'ammorbidente, e se non la usate per una volta fate un'eccezione. E' davvero fondamentale, sia per evitare di stirare le tende che per dare loro un ottimo profumo di pulito.


Io uso il ciclo per tessuti delicati, 30 gradi, centrifuga al minimo (tra i 400 ed i 600 giri andrà benissimo). Se la vostra lavatrice lo prevede, e soprattutto se le vostre tende sono molto sporche, impostate pure un piccolo prelavaggio. Evitate invece l'extra-risciacquo, del tutto inutile se state attente con la quantità di detersivo, e lasciate perdere il bottone del mezzo carico.

Appena la lavatrice avrà finito il suo lavoro, appendete le tende ancora umide, con le finestre ben aperte in modo da farle asciugare in fretta. Io inizio il tutto la mattina presto, così che per l'ora di pranzo le tende siano anche già asciutte: in questo modo posso chiudere le finestre, ed evitare che la casa si riempia del caldo delle ore di punta. Et voilà, il gioco è fatto!


Ora, qualsiasi tenda voi abbiate, di qualsiasi tessuto, con la sola eccezione di quelle grosse e pesanti in cotone o in velluto, questo procedimento è infallibile. Le tende, asciugandosi, perderanno ogni piega e nessuno noterà che non le avete stirate. Beh, nessuno tranne voi, visto che non sarete distrutte da ore sopra il ferro bollente! Perchè faticare tanto, se potete lavare le tende senza fatica e senza perdere tempo?

E se avete qualche altro trucco...scrivetemelo! Se non ci aiutiamo tra noi casalinghe....

13 commenti:

  1. Ciao..eccomi da te...ho letto il post..ottimo!!
    è quanto io faccio da un bel po' della mia vita..vista la mia
    "giovane" età....speriamo sia utile a tante il tuo consiglio!!
    a presto

    RispondiElimina
  2. ciao, anche io lavo le tende prima dell'estate e poi a fine estate. In lavatrice anche io con poco detersivo e niente ammorbidente (non mi piacciono tutte quelle profumazioni sintetiche) e le appendo subito dopo averle tolte dalla lavatrice e restano perfette.
    Ste

    RispondiElimina
  3. Neanch'io non ho mai stirato le tende, faccio proprio come fai! Mi piace molto la sensazione pulita di quando ho lavato le tende...
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  4. Grazie del consiglio.
    La prossima volta proverò i tuoi consigli.
    Buon pomeriggio

    RispondiElimina
  5. Buongiorno Monica, io le lavo un po' più spesso, per il semplice fatto che adoro fare la lavatrice e per il profumo delle tende pulite. Così calcolo ogni cambio di stagione, perciò 4 volte. Ovviamente se tinteggio le pareti e precedentemente le ho già lavate, le lavo nuovamente. La tecnica è la stessa tua, me la insegnò mia madre ancora prima di sposarmi, ti parlo di almeno 20 anni fa.....ma è una tecnica fenomenale, io poi ho tende semplici e di una stoffa leggera, questo metodo va ancora meglio.

    RispondiElimina
  6. Ciaoo cara Monica, io prima le lavavo le inamidavo e le stiravo, ma da qualche mese faccio anch'io come te, l'unica differenza che aggiungo nell'ultimo carico di acqua dell'appretto, così mi rimangono più sostenute. Sei veramente bravissima e grazieee
    Un bacione
    ciaooo

    RispondiElimina
  7. io vorrei tanto fosse cosi.....le mie tende sono in misto lino ricamate a mano dalla mia mamma. anche se le appendo subito restano stropicciate 😕 daniela

    RispondiElimina
  8. Buongiorno a tutti. A me questo metodo mi e stato insegnato da piccola da mamma e da nonna, ma o scoperto una altra piccola cosa: di lavare senza centrifuga, certo ce il problema per dopo, per stenderle ma o risolto con una grossa bacinella, oppure una decina di minuti stesa fuori su un filo a mattina presto. Ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho tende piuttosto grosse, quindi non posso evitare la mezza centrifuga o resterebbero troppo umide. Se però si hanno tende molto leggere credo sia un'ottima alternativa!

      Elimina
  9. Grazie mille per i consigli. Quindi anche pere tende in lino andrebbe bene lo stesso procedimento di lavaggio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego! Sì usa pure lo stesso procedimento, vedrai che saranno impeccabili!

      Elimina
  10. Monica, sei un tesoro, a saperlo prima!!! Mi sarei risparmiato tanto fatica!!! Ho iniziato da poco le pulizie primaverili e ho lavato le tende secondo i tuoi preziosi consigli. Sono venuti impeccabili!!! Grazie ancora!!!

    RispondiElimina

Lasciatemi una traccia del vostro passaggio sotto la ricetta!
Spam, truffe o insulti saranno eliminati, per la tranquillità di tutti. Grazie.

Condividi su:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...